Una Storia su Matteo

Home  |  Blog   |  Una Storia su Matteo

Una Storia su Matteo

Addestrare cani per me è una vera passione. Cercare di dare il meglio ogni giorno è una vera missione che cerco di trasmettere lavorando con i cani e con i loro padroni. Di seguito ecco il racconto di come una delle tante persone con cui ho lavorato ha vissuto l’esperienza al mio fianco, una lettera aperta e un racconto scritta da Alessandra.

Ho incontrato Matteo Carboni a Novembre. Stavo cercando qualcosa da fare con i miei pastori australiani ed una mia amica mi ha fatto il suo nome e mi ha parlato e dei suoi corsi di sheepdog. Ecco come ho conosciuto Matteo ed il magico mondo dello sheepdog.
Onestamente devo ammettere che i miei cani non sono il massimo, ma grazie all’infinita pazienza di Matteo e anche alla mia costanza, qualche piccolo risultato comincio a vederlo. Prima tra tutti il divertimento mio e dei miei cani ed è esattamente quello che stavo cercando: aria aperta, cani, pecore e quattro risate.

Ciò che mi ha colpito subito conoscendolo è la sua ferma determinazione a raggiungere i suoi obiettivi, il suo sogno e l’essere il top di questo sport bizzarro, sono sicura che lo diventerà ben presto perché lavora con precisione chirurgica e serietà. Quando sei sul campo con lui, il cane e le pecore non solo devi essere concentrata ma devi essere seria, cosa alquanto difficile.  Il suo entusiasmo è contagioso, lavorando con Matteo vieni trascinato nel vortice dei cani e delle pecore. Quel paio d’ore che passo con lui diventano ossigeno, stacchi dai problemi, dalle ansie e dalle preoccupazioni quotidiane. Devi essere concentrato sul tuo cane, sulle pecore e su te stesso e… quelle adorabili pecorelle sono più furbe di quello che vogliono far sembrare, per cui sei obbligato a concentrarti. Se devo essere sincera non lo chiamerei sheepdog ma bensì sheeptherapy.

Matteo insegna questo sport dall’inizio e per farlo bene ti fa capire come interpretare al meglio il tuo cane. Si crea in questo modo un legame ancora più forte ed indissolubile. Bellissimo.
Questa sua grande passione lo ha portato in giro per l’Europa per cercare di imparare sempre di più e sempre con la massima umiltà. Matteo Carboni non molla e non mollerà mai. Con i suoi border collie crea un piccolo microcosmo fatto di tante soddisfazioni ma anche tanti sacrifici e rinunce. Eppure quando gli chiedi come sta lui risponde sempre allo stesso modo… ALLA GRANDE!

Matteo Carboni sembra un ragazzo un ragazzo normale: ha un lavoro, tanti amici, una macchina con cui ogni tanto va veloce, come tutti, ma ho detto che sembra proprio perché Matteo è speciale: ha una grande, anzi grandissima passione per i cani e più precisamente per i border collie. Tutta la sua vita ruota intorno a questa passione che negli anni con il duro lavoro e la determinazione l’ha portato a raggiungere obiettivi altissimi. Il suo sport è lo sheepdog che detto molto semplicemente è il lavoro con il cane e con le pecore. Non è semplicissimo perché per arrivare a vincere in questo sport bisogna avere un’intesa perfetta con il proprio cane ed una profonda conoscenza delle pecore che non sono semplici come sembrerebbe. Conoscere bene i cani porta al rispetto dell’animale ed evita inconvenienti spiacevoli con situazioni difficili.
Parlare con lui ti fa capire e credere nel il suo metodo di addestramento. Matteo non urla, non picchia i suoi cani, Matteo li capisce e  insegna, a chi lo segue, come capire e come leggere negli occhi dei propri cani. Non li vizia, non li coccola e non li tratta come giocattoli, li tratta da cani, che in fondo è proprio quello che questi splendidi animali vogliono: essere capiti, rispettati ed amati.
Amare un cane, un gatto, un cavallo o un qualsiasi altro animale, ci fa sentire più ricchi interiormente e il rispetto per un’altra creatura ci insegna a rispettare anche i nostri simili.

Concludo dicendo che lavorare con Matteo mi ha dato modo di scoprire qualcosa di meraviglioso. E’ possibile lavorare con una persona che giorno dopo giorno si dedica con passione, impegno e dedizione a quello che più ama, trasmettendo tutto ciò anche a chi lo circonda e lavora con lui e accanto a lui.

Alessandra M.

NEXT

Il Programma di Giugno

LEAVE A COMMENT